Capire e gestire l’ansia con l’aiuto di uno Psicologo

Capire e Gestire L’ANSIA con l’aiuto di uno Psicologo 

Tutti possono sentirsi preoccupati o nervosi riguardo qualcosa, l’Ansia è un normale reazione umana a determinate situazioni che possono causare Stress. È una reazione emotiva temporanea a qualcosa che ci preoccupa o ci fa paura.

Le persone con Disturbi di Ansia  hanno delle paure e preoccupazioni che non sono temporanee, la loro ansia persiste e può peggiorare nel tempo.

Questi disturbi possono impedire ad una persone di lavorare, frequentare la scuola o partecipare ad attività sociali. Possono anche interferire con le relazioni di una persona con i suoi cari. Per fortuna al giorno d’oggi si sono sviluppate varie terapie e trattamenti per risolvere o quantomeno attenuare i disturbi legati all’ansia.

In certi casi, possono essere usati anche dei farmaci per trattare l’ansia in fase acuta. 

I disturbi dell’ansia possono essere comuni nelle persone di tutte le età, sia per i più piccoli che per gli adulti. Si stima che circa il 33% della popolazione sviluppi un disturbo di ansia nel corso della vita.

Questi disturbi sono diversi e ognuno si differenzia per vari fattori:

  • Ansia DIffusa: È caratterizzata da una persistente preoccupazione riguardo quello che ci circonda. Le persone con questo disturbo si preoccupano di molte cose in modo eccessivo, Le preoccupazioni possono riguardare problemi di salute, finanziari, problemi relazionali, ecc. e la credenza diffusa è che ci sarà sempre qualcosa che andrà storto. I sintomi includono essere irrequieti, irritabilità, tensione muscolare, difficoltà nella concentrazione, problemi a dormire o di appetito.
  • Disturbo da attacchi di Panico: Si riconosce da ricorrenti attacchi di panico che includono sintomi come sudore, tremore, difficoltà respiratoria o sentirsi soffocare, un accelerazione del battito cardiaco. Questi attacchi spesso accadono di colpo, senza nessun preavviso, ed è impossibile prevedere quando il prossimo capiterà. Le persone affette da questi attacchi spesso diventano spaventate pensando a quando il prossimo attacco potrebbe capitare e questo può far si che loro cambino le loro abitudini quotidiane.
  • Paure specifiche: Sono paure che possono provocare potenti attacchi di panico nel soggetto (aracnofobia, paura dei serpenti, paura di volare, ecc.)
  • Paura di uscire/Ansia Sociale: Le persone con questa fobia hanno paura di imbattersi in molte situazione sociali, come per esempio uscire con degli amici o prendere un caffè al bar, per paura di sentirsi imbarazzati o giudicati. Di solito si sentono nervose in ambienti con molte persone e tendono a preoccuparsi eccessivamente dell’opinione altrui, inoltre hanno paura di essere rifiutati o offendere gli altri.
  • Disturbo ossessivo-compulsivo: è caratterizzato da dei pensieri  persistenti e incontrollabili e dal da ripetere sempre nello stesso ordine, giorno dopo giorni routine e rituali. È necessario ricorrere ai pensieri ripetitivi per allontanare l’ansia.
  • Disturbo da stress post-traumatico: Quest’ultimo si può sviluppare dopo aver subito un trauma fisico o psicologico. I sintomi includono flashback del trauma, incubi e pensieri negativi che interferiscono con la routine quotidiana di una persona. Ansia inspiegabile e ripetuta.

Tutti questi tipi di disturbi esistono, e le ricerche suggeriscono che molti di questi sono guidati da processi simili. Chi ne è affetto tende a farsi sopraffare facilmente dalle emozioni e tende anche ad avere una particolare reazione negativa quando prova sensazioni spiacevoli.